Week end di rodeo, musica e baseball

The Frames ritratti da markisevil on flickr

Quello scorso e’ stato un week end pieno di eventi.

Giovedi’ sono andato a vedere musica dal vivo: Richard Buckner al Cafe du Nord.

Venerdi’ ho scoperto che c’era il Grand National Rodeo al Cow Palace con a seguire concerto di musica country. Il rodeo e’ stato veramente divertente e la musica di Gary Allan non male.

Sabato stavo gironzolando in bici dalle parti dello stadio di baseball ed ho deciso di andare a vedere la partita. Ho giocato per anni (nella S.S. Lazio, ma non spargete la voce) e non avevo mai visto una partita americana dal vivo. Ovviamente dovevo coprire questa mancanza e devo dire che ne e’ valsa la pena. Anche perche’ quando mi sono messo in fila al botteghino, un tizio mi ha regalato un biglietto che aveva in piu’. Ho provato a dargli i soldi che aveva speso, ma non ne ha voluto sapere. Per di piu’ quando sono uscito mi sono reso conto di aver legato solo il casco al palo. La bici era appoggiata sopra.

Dulcis in fundo, la sera sono andato a vedere The Frames, band irlandese veramente forte. Se vi capita andate a sentirli. Doveva essere la mia giornata fortunata, perche’ mi sono messo in fila fuori dal locale (lo storico The Fillmore) e si e’ ripetuta la stessa scena della mattina. Uno si e’ avvicinato e mi ha dato un biglietto che aveva comprato in piu’. Ovviamente anche questo non ha voluto avere i soldi indietro. Non ho capito se da queste parti si usa cosi’, ma mi sembra veramente strano.

5 pensieri riguardo “Week end di rodeo, musica e baseball”

  1. WOW Luca… Ci si diverte!!! Sono contento per te… anche se temo che l’hamburger e quella specie di birra non fosse propriamente come il buon Passard… 🙂 anche se sicuramente è stato più economico… (almeno per l’Amex)… Scherzi a parte, l’America è un grande Paese, hai ragione… lo amo alla follia… e gli americani – con i loro pregi e difetti – sono proprio delle belle persone… le stimo come nessun altro popolo… e proprio per questo credo proprio che non si meritino un Presidente come questo, che sta facendo evaporare tutta la simpatia dei cittadini del mondo per questo grandissimo Paese… ma per fortuna oramai è un’anatra zoppa e tra non molto dovrà andarsene… e quindi non riuscirà in questa impresa suicida, ne sono sicuro! Un abbraccio cowboy, G.

  2. Non me ne parlare, sono passato dalle primizie del giardino di Passard alla verdura di plastica. La cosa incredibile e’ che non e’ proprio possibile trovare qualcuno che ti dia della frutta o verdura decente. Del resto qui assimilano le vitamine tramite bibitoni dai colori incredibili. Pensa che sull’acqua minerale c’e’ scritto “senza zucchero”.

  3. se vai nella zona della frutta a 200 km da sf trovi frutta alla grande….e vacci perche e divertente. la compri nelle fattorie. dovrebbe essere la napa valley dove fanno anche vino…

  4. E ce l’hai in faccia come al solito 😉
    Occhio pero’ che a Frisco potrebbe non essere un vantaggio vista l’aria che tira!
    (quasi peggio che nel Marais qui a Parigi…)
    E comunque potevi anche fischiare visto che stavi a parigi senza un cacchio da fare!
    A presto
    Rock on
    A.

  5. @ arnaldo: in effetti avrei dovuto chiamarti. Non ho proprio pensato che eri a Parigi. Comunque sono rimasto solo una sera.

    @ jara: in effetti e’ un giro che devo fare. Almeno in qualita’ di produttore di vino… Conto di farlo uno dei prossimi week end. Spero di essere piacevolmente sorpreso, ma la frutta credo venga da li’. Ed e’ veramente insapore ed inodore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *