Scrivanie ad induzione – carica il cellulare senza alimentatore

Legge di Faraday

Pare che stiano uscendo le prime scrivanie ad induzione. Permetteranno di ricaricare i piccoli oggetti elettronici senza fili. Bastera’ posare l’oggetto (iPod, cellulare, palmare, …) sulla scrivania ed in poche ore sara’ carico.

Come e’ possibile? Con l’induzione elettromagnetica: la scrivania genera un campo magnetico che viene trasformato dall’apparecchio che deve essere ricaricato in campo elettrico in grado di caricarlo. La tecnologia non e’ nuova (e’ gia’ in uso su alcuni spazzolini da denti elettrici), ma attualmente i terminali del caricatore e dell’oggetto devono essere molto vicini e calibrati opportunamente. La novita’ e’ invece che la scrivania e’ in grado di riconoscere le necessita’ magnetiche dell’apparato da ricaricare.

A questo si aggiunge che molti parlano gia’ della possibilita’ di dare corrente wireless a distanza a piccoli apparati.

Non so perche’ ma tra bluetooth, wifi, infrarossi ed altro dovremmo essere completamente liberi dai cavi, ma per qualche motivo la mia scrivania continua ad essere invasa. In questo momento vedo: alimentatore del cellulare, alimentatore del computer, cavo di rete, cavo della cuffia/microfono, cavo del mouse, cavo di carica dell’iPod, cavo della cuffia dell’iPod. E non ho il cavo della tastiera solo perche’ uso il pc portatile, altrimenti anche quello non me lo levava nessuno.

Probabilmente bastera’ aspettare e tutto questo mi sembrera’ preistoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *