Ascoltare questo Valzer e’ come avere un vecchio amico per cena stasera

Ascoltate questo Valzer:

E’ stato composto nel 1964 da uno sconosciuto ragazzo di 21 anni. E non era mai stato eseguito da nessuno, fino all’ottobre del 2011, quando lui stesso, ormai sessantottenne lo ha mandato al famoso violinista André Rieu, perche’ lo eseguisse. A me e’ piaciuto moltissimo, ma, per essere sicuro che lo apprezziate senza pregiudizi, ho estrapolato il solo audio, mantenendo segreto il nome dell’autore, che troverete solo facendo click su “spoiler” qui sotto, ma che probabilmente avrete gia’ dedotto dal titolo del post.

Spoiler

Sir Anthony Hopkins, quattro nomination come migliore attore protagonista, un oscar vinto nel 1992 per la meravigliosa interpretazione di Hannibal Lecter ne Il silenzio degli innocenti, prima di mettersi a fare l’attore, era un musicista. Nel 1964 compose questo pezzo dal titolo “And The Waltz Goes On”.

Nel 2011, diventato ormai famosissimo, contatto’ il famoso violinista olandese André Rieu, chiedendogli di prendere in considerazione la sua composizione. Nel video qui sopra e’ lo stesso André Rieu a raccontare la storia e presentare, per la prima volta, il valzer, alla presenza dello stesso Anthony Hopkins.

Week end di rodeo, musica e baseball

The Frames ritratti da markisevil on flickr

Quello scorso e’ stato un week end pieno di eventi.

Giovedi’ sono andato a vedere musica dal vivo: Richard Buckner al Cafe du Nord.

Venerdi’ ho scoperto che c’era il Grand National Rodeo al Cow Palace con a seguire concerto di musica country. Il rodeo e’ stato veramente divertente e la musica di Gary Allan non male.

Sabato stavo gironzolando in bici dalle parti dello stadio di baseball ed ho deciso di andare a vedere la partita. Ho giocato per anni (nella S.S. Lazio, ma non spargete la voce) e non avevo mai visto una partita americana dal vivo. Ovviamente dovevo coprire questa mancanza e devo dire che ne e’ valsa la pena. Anche perche’ quando mi sono messo in fila al botteghino, un tizio mi ha regalato un biglietto che aveva in piu’. Ho provato a dargli i soldi che aveva speso, ma non ne ha voluto sapere. Per di piu’ quando sono uscito mi sono reso conto di aver legato solo il casco al palo. La bici era appoggiata sopra.

Dulcis in fundo, la sera sono andato a vedere The Frames, band irlandese veramente forte. Se vi capita andate a sentirli. Doveva essere la mia giornata fortunata, perche’ mi sono messo in fila fuori dal locale (lo storico The Fillmore) e si e’ ripetuta la stessa scena della mattina. Uno si e’ avvicinato e mi ha dato un biglietto che aveva comprato in piu’. Ovviamente anche questo non ha voluto avere i soldi indietro. Non ho capito se da queste parti si usa cosi’, ma mi sembra veramente strano.