Totonome

Eccoci al tradizionale appuntamento con il totonome. Le condizioni sono:

. Il nome deve essere corto, senza diminutivi
. Non deve essere a sua volta il diminutivo di un altro nome
. Deve essere un nome americano, ma pronunciabile bene anche dagli italiani
. Non deve essere un nome poco usato
. Se possibile ci piacerebbe anche che fosse adespota, cioe’ non avesse un santo, in modo da non avere onomastico

Visto che l’ultima volta non e’ stato possibile soddisfare tutte le condizioni (applicandole tutte si arrivava all’insieme vuoto), abbiamo dovuto deppennarne una. Questa volta e’ un maschietto, quindi e’ probabile che esista almeno una soluzione. A voi trovarla.

Qui e’ spiegata la vignetta.

Benvenuto Figlio Numero 3

Figlio Numero 3 e’ nato alle ore 8:50 pm del 15 aprile, al Lucile Packard children’s hospital di Stanford. Pesa 3.45 Kg (ce lo hanno detto direttamente in Kg, perche’ qui stanno iniziando ad usare il sistema metrico).

Mi hanno detto che oramai in Italia non ci sono piu’ mamma e papa’, ma genitore 1 e genitore 2. Quindi ho pensato che forse lo dobbiamo chiamare “Figlio Numero 3”.

Il fratellone e la sorellona hanno passato la serata a casa di amici e si sono addormentati, quindi ancora non sanno nulla. Domani mattina andremo tutti e tre a vedere il nuovo arrivato, che portera’ loro due belle uova di Pasqua.

Madre e figlio stanno bene.

Arriva

Mi sa che ci siamo. Ci sono delle contrazioni, e sembrano abbastanza regolari.

Questi i minuti: 1000 1030 1049 1120 1149 1225 1249 1318. L’appuntamento per il cesareo era previsto per mercoledi’ 19 aprile, ma forse la Panzona ha letto che avevo scritto “prima di Pasqua”, e si e’ fatta condizionare.

Andiamo in ospedale, vi tengo aggiornati.