Panzona 3.0

Figlio numero 3

Ebbene si’, la panzona e’ di nuovo panzona. E, potete credermi, nel frattempo non era panzona di suo. Intendo che dopo l’arrivo di figlia-numero-2 era tornata perfettamente normale. Lo Gnomo nel frattempo ha 3 anni e mezzo, e da quando gli abbiamo spiegato che dentro la pancia della mamma c’e’ un bimbo, lui vuole che la mamma si mangi le macchinine, cosi il fratellino ha qualcosa con cui giocare.

Invece la sorella (che nel frattempo ha un anno e mezzo) non ne vuole sapere nulla. Quando le diciamo che arrivera’ un fratellino, si gira dall’altra parte e continua a giocare. Il suo modo preferito di passare le ore e’ a cavalcioni sulla testa di papa’, quindi temo che la nuova nascita la vedra’ un po’ contrariata. Per fortuna, prima di altri sei mesi, il nuovo arrivato non potra’ salire sulla testa di papa’.

Noi siamo preoccupati, perche’ due non riusciamo a tenerli, e tre sara’ proprio impossibile. Giacomo dice (o forse cita, non ricordo) che con due si puo’ ancora giocare a uomo, mentre da tre in poi bisogna giocare a zona. Io sono un gran fautore del gioco a zona fin dal primo. E parlo di gioco a zona cosi’ spinto che nessuno probabilmente lo ha fatto prima. Avevo iniziato anche a scrivere un libro con le mie idee. Pero’, che sia a zona o a uomo, il tempo e’ quello che e’, quindi il progetto del libro, per ora, e’ in un cassetto. Invece l’unico progetto in corso e’ la ricerca della tata, che qui costa quanto un cardiochirurgo italiano. E di solito parla solo spagnolo.

Il parto e’ previsto prima di Pasqua.

2 pensieri riguardo “Panzona 3.0”

  1. Congratulazioni Luca e Francesca per il nuovo arrivo!
    Quanto alla tata, potete sentire Chiara Magrini, o magari mi candido io ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *