“Sex Crimes and Vatican”

Vignetta di Vauro sul Family Day

Su google video e’ possibile trovare le classifiche dei video piu’ visti nei diversi Paesi del mondo. Nella classifica per l’Italia il video piu’ visto di tutti e’ un documentario trasmesso dalla BBC nell’ottobre del 2006 dal titolo “Sex Crimes and Vatican“. Parla di abusi dei preti sui minori.

L’ho visto ed e’ molto duro. Come se non bastasse lancia pesanti accuse in alto, molto in alto: direttamente al Cardinal Ratzinger. Naturalmente in Italia non e’ mai andato in onda sui canali televisivi tradizionali.

Non sono un esperto di diritto canonico, ma qui (qui in italiano) il Vaticano dice che “Il delitto contro la morale, cioè: il delitto contro il sesto comandamento del Decalogo commesso da un chierico con un minore al di sotto dei 18 anni di età” deve essere riportato alla Congregazione per la dottrina della fede e che “Le cause di questo genere sono soggette al segreto pontificio“. Il documento e’ del 18 maggio 2001 ed e’ firmato da Josephus Card. Ratzinger.

Ratzinger e’ stato incriminato nel 2005 presso la Corte distrettuale di Harris County, Houston, Texas per aver coperto Galveston Houston (il responsabile della diocesi), l’arcivescovo Joseph Fiorenza, i sacerdoti Juan Carlos Patino Arango e William Pickand a meta’ degli anni ’90. La posizione di Ratzinger e’ stata successivamente stralciata perche’ non giudicabile in quanto capo di uno Stato estero. (qui, qui, qui se ne parla)

Mi direte che avete altro da fare e che 38 minuti sono troppi per l’attenzione del navigatore medio. Ma scommetto che ognuno di voi passa, la sera, molto piu’ di 38 minuti davanti alla TV. Allora fate finta che questa sia la TV e fate click qui.

Se qualcuno teme si tratti di una bufala, ecco la pagina della BBC dedicata al documentario.

Aggiornamento: il video e’ visibile in quattro parti qui: uno, due, tre, quattro.

30 pensieri riguardo ““Sex Crimes and Vatican””

  1. Il documentario cui fai riferimento è pieno di calunnie e falsità conto il Papa e contro la Chiesa. La più evidente è l’attribuzione a Benedetto XVI della responsabilità per il testo “Crimen Sollicitationis” del 1962. Nel ’62 però Ratzinger non era Prefetto della futura Congregazione per la dottrina della fede di Roma, ma docente di teologia in Germania.

    Inoltre il “Crimen Sollicitationis” nel documentario BBC viene volontariamente travisato. Si tratta in realtà di:
    “un insieme di norme rigorose, che nulla aveva a che fare con la volontà di insabbiare potenziali scandali. E che il testo Crimen Sollicitationis non fosse pensato per tale fine lo dimostrava un paragrafo, il quindicesimo, che obbligava chiunque fosse a conoscenza di un uso del confessionale per abusi sessuali a denunciare il tutto, pena la scomunica.”
    http://www.korazym.org/news1.asp?Id=23175

    Questo filmato somiglia a quelli girati da Michael Moore per confezionare filmati adatti a “dimostrare” tesi assurde.

    D’altra parte l’intento anticattolico è comprensibile per la tv pubblica di un paese avanzato in molti abiti, che però ancora oggi vieta agli eredi al trono matrimoni con cattolici.

  2. 👿 Vorrei ricordare a chi non lo sapesse che la “Congregazione per la dottrina della fede” non è altro che il vecchio Sant’Uffizio, quello cioè che per numerosi secoli ha fatto torturare, condannare al rogo e sterminare tutti coloro che la pensavano diversamente da quanto prescritto dalla Chiesa Cattolica. Il filmato non dice che il Sig. Ratzinger sia il responsabile del testo del “Crimen Sollecitationis” del 1962, ma che nel 2001 emanò il seguito… Comunque se quanto visto è tutto falso, sarebbe necessario che la Chiesa o chi per essa lo dimostrasse e quindi denunciasse la BBC e si rifacesse risarcire il danno subito. Forse il padre Oliver O’ Grady, condannato al carcere è un attore? Così come coloro che denunciano, mostrando il loro volto, gli abusi subìti? E’ tutto sabgliato, bene, che qualcuno lo dimostri e che renda pubblico anche il testo integrale in latino deò “Crimen Sollecitationis”. Diversamente se questa è la politica della Chiesa a sostegno della famiglia…auguri a tutti!!

  3. Se un cittadino viene condannato pesantemente per abusi sessuali, non vedo il perchè i preti con la loro veste di bontà, vengono solo puniti a dire salmoni ed allontanati momentaneamente dalla parrocchia dove hanno fatto il crimine e poi non accetto la condanna che devono subire le vittime.
    Ieri sulla trasmissione WEB di generazione zero sul sito della RAI ho sentito delle confessioni assurde di persone adesso adulte, raccontare quello che hanno subito.
    Adesso basta!
    Dobbiamo avere il coraggio di dire ciò che si pensa, e non nasconderci dietro ad un dito, la più grande mafia in Italia sta in Vaticano.

  4. ho appena visto il video.che nn m ha sbalordito.ho avuto un’ulteriore cnferma di quanta falsità si celi dietro le parole di tanti uomini che hanno un ruolo di rilievo nella gerarchia ecclesiastica.il papa,i suoi cardinali e vescovi,e tnt altri preti portano avanti battaglie per nn cnsentire ai cnviventi di veder riconosciuti diritti inalienabili.e per impedire a tante ragazze di abortire.uno scandalo..guardassero ai propri”principi morali”.consiglio a chiunqe di guardare qel filmato

  5. E’ UNA VERGOGNA CHE TUTTI NON ABBIANO POTUTO VEDERE IL FILMATO!!! AD OGGI E’ SCOMPARSO DA TUTTE LE PAGINE DI INTERNET!!! QUESTA E’ LA CONFERMA DELLA GRANDE POTENZA DEL “PARTITO CHIESA”!!!

  6. Ciao a tutti, ho visto il video. Non mi ha stupito dopo gli scandali negli USA ma la cosa sconvolgente è l’omertà perpetrata dalla Chiesa per decenni nell’infangare il nome e la dignità delle giovani vittime e nel proteggere dei pedofili che non sono degni di essere considerati esseri umani. Guardate il video ( il link su google video è stato spostato ma basta inserire “sex crimes vatican” ). La cosa che mi fa inorridire di più che è per millenni nella dottrina cristiana Gesù Cristo è stato definito la “via verità e vita” e poi il suo successore sulla terra, il Papa, non faccia nulla per perseguire tali insegnamenti. Comunque non molto tempo fa, su Mi manda Rai3 fu affrontato lo stesso problema per un prete pedofilo siciliano. Andate a vedere anche questo video… A questo punto mi chiedo: ma il mio 8×1000 va a finire nel budget stanziato per accomodare queste situazioni ???…visto che negli USA sono stati stanziati milioni di $ per pagare il silenzio delle vittime

  7. COMUNQUE IL VIDEO PUR SE NON TRADOTTO È SEMPRE PERFETTAMENTE VISIBILE SUL SITO DELLA BBC, BASTA INSERIRE SEX CRIMES & THE VATICAN NELLA CASELLA SEARCH, POI APPARE UNA FINESTRA DEDICATA DOVE BASTA CLICCARE

  8. Vittorio Feltri su “Libero” dice che nel programma di Santoro i bambini sono stati sfruttati per attaccare il Papa nemico. Cioè chi sfrutta i bambini non è il pedofilo ma chi lo denuncia. Con altrettanta logica si potrebbe dire che chi ruba i soldi non è il rapinatore ma chi denuncia la rapina…
    Temo però che le discussioni su siti come questo si svolgono fra persone che sono già d’accordo fra loro.

  9. Dopo aver letto la documentatissima “Storia criminale del cristianesimo” di K. Deschner (ed. Ariele) non mi meraviglia più nulla di quello che succede in Vaticano. Quell’opera descrive minutamente duemila anni di falsi (per iniziare) di persecuzioni antiebraiche, antipagane, e contro tutti i cristianesimi se appena differenti da quello di Roma. Descrive progroms, guerre sante, libertinaggi, roghi di libri e di esseri umani, distruzione di immensi patriomoni culturali. Sono queste le radici cristiane alle quali alludono oltretevere? Le mie radici le ritrovo in Omero, in Socrate, in Eratostene, in Lucrezio, in Seneca, Avicenna, Averroè, Giordano Bruno, Galileo, Darwin

  10. Una vergogna senza fine!!!!!! Sapere che questi “bravi soggetti” ora sono in Italia chissa dove è spaventoso com è spaventoso sapere che succedono anche qui ma nessuno OSA dire. Il pedofilo è protetto sempre anche dalla propria famiglia e la vittima è vittima doppiamente perchè gli viene intimato di tacere caricandosi così anche della colpa del mostro.

  11. Strano che la notizia è uscita due giorni dopo il family day?
    A Luca ritengo che la famiglia i figli siano l’ unico vero motivo della ns. vita.
    Ritengo che la chiesa nonostante i suoi INNUMEREVOLI errori nel passato e nel presente svolga un ruolo guida nella ns. società.
    Ho conosciuto molti ragazzi che come me credono in certi principi morali e ti garantisco che sono persone preziose esempi per tutti noi.
    Capisco che chiunque ti pone dei limiti, limita tua libertà, ma quello che non capisci è che senza limiti non sei libero perche prigioniero di te stesso…..

    che filosofa 😆 😆

  12. Dice betta: “Ritengo che la famiglia e i figli siano l’unico vero motivo della ns. vita…”
    Ma chi mette in dubbio che una famiglia felice sia una cosa bellissima? Vediamo però come chi è stato stuprato incontra poi da adulto tante difficoltà proprio a costruire una famiglia felice.
    “Innumerevoli errori”? Stuprare un bambino non è un errore, è un crimine, come furono crimini le tante azioni dell’Inquisizioni. Una chiesa che propaganda l’infallibilità del Papa ha una bella faccia tosta se poi parla di “errori”, da capire e perdonare.
    Comunque la tesi del programma NON era che tutti i preti siano pedofili e nemmeno la maggioranza di loro; era che quando capitano questi casi, pochi o molti che siano, la chiesa si adopera più per difendere la propria reputazione che non per proteggere le vittime e quindi li copre.

  13. infatti è proprio quello che è grave IL TENERE NASCOSTO caricare la vittima ancora di un’altro peso pur di salvare la facciata….Quello che dice Betta sul ruolo importante della chiesa nella comunità ne sono convinta che sia così; il suo ruolo è decisamente importante PECCATO però in NEGATIVO. Possibile siamo nel 2007 ed ancora si negano a persone i diritti base? Le coppie di fatto NON vanno bene, gli OMOSESSUALI sono dei PERVERTITI, chi è di un’altra fede è bersagliato, chi pratica l’aborto è un criminale ecc ecc ecc

  14. Sento dentro come un fuoco,mi sta lacerando dal di dentro,è qui con me non riesco a trattenerlo………ne ho per tutti,dai gestori di questo sito fino ai chi lascia commenti del tipo:o mamma che schifo…oppure…si già lo sapevo che la chiesa era oscurantista ecc ecc ecc……..Comincio da voi cari responsabili del sito e vi esprimo il mio sdegno,il mio grande sdegno per tutto quello che avete fatto….avete publicato un video,diffondete un video,gente che entra disinteressata lo apre vede scappa…..vi ritenete cosi’ come avete scritto in alto informatori….l’informazione che nessuno vi ha dato scrivete….vi chiedo cos è per voi l informazione???per voi publicare e diffondere un video girato da un parlamentare irlandese omosessuale che ha appena subito una pesante sconfitta da parte dei cattolici(ah santoro lo definisce un giornalista ma sappiamo già cosa è per lui l informazione)è un’informazione attendibile…..o meglio prima di diffondere il video avete dato un occhiata alle argomantazzioni affrontate,alle accuse rivolte insomma avete consultato qualche documento,qualche atto processuale,qualche dato storico???niente….lo avete preso e buttato nell arena cosi’ per come era e perchè???forse potrete prendere in giro ad altri non ha me….perchè un video che accusa il vaticano di coprire preti pedofili in questo momento politico chissà quanti clik e quante visite darà al sito…….opinione personale comunque non è questo quello che mi interessa ma il mio obiettivo è dare UNA VERA INFORMAZIONE e farvi rendere conto di quello che avete creato……comincio innanzitutto dicendoci che,e molti già lo hanno fatto,che tutte le accuse al Papa e alla chiesa sono cadute,sciolte come ghiaccio al sole,distrutte e questo era facile da ipotizzare….tutti i dat e le notizie riportate,false….le accuse pretestuose….false…..le condanne del Papa in texas….false…..il contenuto che in molti blog è stato diffuso della crimen sollicitationis…..falso……e proprio qui vi voglio….vi chiedo sapete quanti blog sono stati aperti che riportano accuse infamanti verso la Santa Sede riportando falsità come se fossero notizie VERE ci sono in giro nel web???ve lo dico io,un’infinità….una vera infinità…gente che parla di crimen sollicitationis senza averla mai letta, chi accusa il Papa in persona di aver stuprato bambini,chi si fa paladino della giustizia citando frasi ad effetto mentre magari fuma uno spinello o qualcosaltro……..Vi chiedo se vi rendete conto di una cosa??? Arriva un bambino di 12 anni(niente da togliere alle capacità cognitive di un bambino di quell età) e gli arriva una delle tante mail che stanno girando sul web che dicono innegabilmente che è stato il Papa a proteggere i preti pedofili e anzi quasi quasi la chiesa è un istituzione creta appositamente per questo……il bambino arriva e gurda questo video e da per certe le notizie che sono state date cosi’ come le intestazioni dei blog che si trovano sul web e crede a tutto ciò………cosa si è fatto?? quel bambino è stato lasciato libero di fare una scelta o lo si è condizionato privandolo della sua capacità di cognizione??? e di chi è la responsabilità……mia???no di certo,da giorni ricerco blog del genere smontando tutte le accuse con dati,fatti,certezze e sai come mi rispondono in molti casi i gestori dei blog??? cancellano i miei commenti e chiudono l accesso ad altri commenti……..chi è oscurantista in questo caso???mi ricorda molto le fucilazioni degli oppositori politici in cina ma questo è un’altro dicorso…ora vorrei esortarvi,voi avete in mano un mezzo,un sito con migliai di accessi…volete dare ralmente un’informazione???effettuate una ricerca,prendete qualche dato sui fatti del documentario della bbc,documentatevi su come sono andate realmente le cose e publicate TUTTO……..avete publicato le falsità e le menzogne del video della bbc allora publicate anche, se volete dare una Vera informazione, quelli che sono i documenti,i Veri documenti,DITELO e ripeto DITELO ad esempio che ‘arcidiocesi di Los Angeles ha sostenuto un processo contro lo stato della California perchè la diocesi VOLEVA RENDERE NOTI E PUBLICARE tutti i fascicoli riguardanti i preti pedofili E GLI E’ STATO NEGATO per motivi di privacy…publicate il testo della Crimen Sollicitationis…..Citate le date di stesura del documento….DITELO CHE DEI 4500 casi che nei blog che riportano come casi accertati di pedofilia ecclesiale in realtà sono poco più di 100…..Ditelo che di tutti i casi di pedofilia ecclesiale i vescovi HANNO SEMPRE AGITO IN RELAZIONE DELLE INDAGINI DELLA POLIZIA…..DITELO E FATE VERA INFORMAZIONE cercando di porre rimedio ad un male che anche voi avete creato a diffondere,……non importa siate credenti cristiani o atei…QUI CE IN BALLO LA VERITA’ E DICO LA VERITA’ CHE NON DEVE ESSERE UN BELLA PAROLA AD EFFETTO DA UTILIZZARE QUANDO FA COMODO……….detto questo esprimo anche il mio sdegno per tutti colori i queli hanno aperto blog(ve ne potrei citare migliaia)solo al fine di sferrare un attacco generalizzato alla Chiesa tramite notizie false e a tutti coloro i quali credono a tutto quello che si dice comportandosi come una pecora in mezzo ad un gregge che va dove vanno le altre senza chiedersi il perchè e il percome……. …CHIUDO DICENDO L’ULTIMA COSA A TUTTI COLORO I QUALI ODIANO LA CHIESA E SFRUTTANO OGNI PRETESTO(ricordo ancora le stupidaggini del codice da vinci)PER ATTACCARLA……..RICORDATE CHE SE L’IDEALE A CUI ANDATE INCONTRO E’LA GIUSTIZIA, E PARLO PROPRIO DI GIUSTIZIA MATERIALE E CONCRETA, L’ATTACCO AD UNA ISTITUZIONE CHE OGNI GIORNO NEL CONCRETO DA VITA ,SPERANZA E FUTURO AD UN NUMERO DI PERSONE INFINITAMENTE PIU’GRANDE DI QUELLE A CUI FA ,PER ERRORE UMANO,DEL MALE E’LA PIU’GRANDE INGIUSTIZIA E OGNI QUAL VOLTA CHE DALLE VOSTRE POLTRONE SFERRATE ATTACCHI GRATUITI CI SARA’UN BAMBINO IN BRACCIO AD UNA SUORA DISPERSO NELLE LANDE AFRICANE,O UN PORTATORE DI HANDICAP IN UN CENTRO DI SOSTEGNO,O UN TOSSICODIPENDENTE IN UNA COMUNITA’DI RECUPERO(E QUI MI FERMO ALTRIMENTI FACCIAMO NOTTE) CHE VERSERA’ UNA LACRIMA IN PIU’……….

  15. Caro Gan,
    il modo migliore per controbattere le accuse che ritieni false è prenderne alcune ed entrare nel dettaglio, citando fonti precise a sostegno di quanto dici. Il lettore troverà tale risposta più comprensibile e più convincente del fiume di indignazione che hai pubblicato qui sopra.
    Io non sono cristiano, ma mi pare che il messaggio originario della Chiesa fosse uno di umiltà, non quello di chi si inalbera di fronte alla prima critica chiedendo: “Come vi permettete…?”

  16. come tu mi chiedi ecco il dettaglio di tutte le accuse false, e per ciò che riguarda le fonti si trova tutto su google effettuando una semplice ricerca, spero caro jonathan che tu abbia la pazienza di leggere tutto……..un saluto….
    A)Colm o’Gorman l’autore del filmato chi è???? Santoro lo presenta come un coraggioso giornalista io vi dico la verità…..in realtà è anzitutto un militante omosessuale e uomo politico definito dal più antico rotocalco irlandese come un politico gay………………. Il 3 maggio 2007 è stato nominato membro del Senato irlandese dal Primo Ministro, ed è tuttora senatore. Il Senato della Repubblica d’Irlanda non è eletto dal popolo, e O’Gorman fu nominato dal premier Bertie Ahern, del partito Fianna Fáil, che aveva allora bisogno dei Democratici Progressisti, il partito di O’Gorman, come partner della sua coalizione. Alle elezioni del 24 maggio 2007 per il Dáil Éireann, cioè la Camera dei Deputati, i Democratici Progressisti hanno avuto risultati disastrosi, passando da otto a due seggi.Nelle stesse elezioni politiche gli elettori irlandesi del collegio di Wexford hanno mostrato che cosa pensano di O’Gorman – che, secondo una prassi comune in Irlanda, si è candidato al Dáil Éireann pur essendo senatore e senza doversi dimettere dal Senato – infliggendogli una sconfitta davvero imbarazzante. O’Gorman ha raccolto solo 2.162 voti, pari al 3,2%. Resta senatore – una carica, ripetiamolo, non elettiva – ma ha dovuto rimettere nel cassetto i sogni di farsi eleggere come deputato.
    B)LA CRIMEN SOLLICITATION…….non so quali falsità avete sentito su di essa, io vi riporto il testo originale…….vi farete meglio un’idea:::a se vi avessero messo in testa che l’autore dei testi è Ratzinger è un’enorme falsità’,il documento risale al 1962 firmato dal cardinale Ottavini e approvato da Papa Giovanni, a quel tempo Ratzinger insegnava teologia in germania ed era un semplice sacerdote.
    TITOLO PRIMO

    LA PRIMA NOTIZIA DI REATO

    15. Poiché il crimine di istigazione a cose turpi di solito viene discusso davanti a giudici periferici (diocesani), affinché non rimanga occultato (insabbiato) e impunito con danno quasi sempre inestimabile a carico delle anime, è stato necessario obbligare il penitente, veramente istigato una sola o più volte, a rivelare tale crimine attraverso una denuncia imposta da una legge positiva. Dunque:

    16. A norma delle Costituzioni Apostoliche e precisamente della Costituzione “Il Sacramento della penitenza” di Benedetto XIV del 1° giugno 1741, il penitente deve denunciare il sacerdote colpevole del delitto di avere istigato a cose turpi durante la confessione entro un mese all’Ordinario del luogo oppure al Sant’Uffizio; e chi riceve la confessione, interrogata seriamente la sua coscienza, deve esortare il penitente ad adempiere a questo dovere (di denunciare il crimine).
    (Can. 904).

    17. Invero, a norma del canone 1935, qualsiasi fedele può sempre denunciare il delitto di istigazione, di cui abbia notizia certa, anzi l’obbligo di denuncia incombe ogniqualvolta qualcuno ad esso sia spinto dalla stessa legge naturale a causa di un rischio per la fede o la religione ovvero per un altro pericolo pubblico imminente.

    18. In verità il fedele che consapevolmente omette di denunciare entro un mese colui, dal quale è stato istigato, contro la norma del canone 904 (sopraccitato), incorre nella scomunica latae sententiae (cioè automatica) non riservata ad alcuno (appunto perché automatica), non dovendo essere assolto se non dopo aver adempiuto al suo obbligo di denuncia o se non avrà promesso seriamente di adempierlo (Can. 2368, § 2).

    19. L’obbligo di denuncia è personale e va adempiuto regolarmente dalla persona stessa che è stata istigata. Tuttavia se gravissime difficoltà impediscono che essa possa ottemperare al suo dovere di denuncia, allora, può adempiere il suo obbligo o per mezzo di una lettera o tramite un’altra persona di sua fiducia, esposti tutti i fatti all’Ordinario o del Sant’Uffizio o della Santa Penitenzieria (Istruzione del Sant’Uffizio, 20 febbraio 1867, n. 7).
    C) I DISCORSI DELL’ALLORA CARDINALE RATZINGER CONTRO I PRETI PEDOFILI SONO INNUMEREVOLI E SONO STATI FATTI IN TEMPI NON SOSPETTI…..MEMORABILE FU QUELLO DURANTE LA VIA CRUCIS DEL 2005 CON GIOVANNI PAOLO ANCORA IN VITA…..
    D)sul caso specifico vi riporto gli atti cioè il comportamento dell’allora vescovo di quella diocesi……ve li sintetizzo in anticipo :::: 3 preti sospettati tra cui l ormai famoso O’Grady(quello del documentario), TUTTI DENUNCIATI ALLE AUTORITA’COMPETENTI E CIOE’ ALLA POLIZIA…..TRE INDAGINI,2 DI LORO A SEGUITO DELLE INDAGINI ACCUSATI,ARRESTATI E RIDOTTI ALLO STATO LAICALE, UNO O’GRADY SCAGIONATO DALLA POLIZIA CHE SBAGLIANDO LO RITENNE INNOCENTE, IL VESCOVO LO TRASFERISCE COMUNQUE E NON NASCONDE IL FATTO CHE POTREBBE ESSERE PERICOLOSO PUBLICANDO L’INTERVENTO DI 2 PSICOLOGI CHE LO AVEVANO ESAMINATO…………………………………………….Mahony diventa vescovo di Stockton nel 1980. Tra il 1980 e il 1984 deve occuparsi di tre casi di preti accusati di abusi sessuali su minori. Fa qualche cosa che stupirà i fan del documentario della BBC: non solo indaga, ma fa segnalare i sacerdoti alla polizia. In due casi la polizia conferma che, dietro al fumo, c’è del fuoco: e i sacerdoti sono sospesi a divinis, cioè esclusi dal ministero sacerdotale. Nel terzo caso, quello di O’Grady, la polizia nel 1984 archivia il caso e dichiara il sacerdote innocente. Mahony si limita a trasferirlo, dopo che due diversi psicologi che lo hanno esaminato per conto della diocesi hanno dichiarato che non costituisce un pericolo. Tutti sbagliano: non solo perché già nel 1976 O’Grady aveva “toccato in modo improprio una ragazzina” (tutto si era risolto con una lettera di scuse e, contrariamente a quanto dice l’ex prete, gli avvocati non hanno potuto provare che il vescovo lo sapesse) ma perché si trattava di un soggetto pericoloso, che finirà arrestato e condannato……….
    E)PER SPECIFICARE SULLA PRESUNTA VOGLIA DI OCCULTARE LE COSE DA PARTE DELLA CHIESA VI FACCIO NOTARE L’OPERATO DELL’ARCIDIOCESI DI LOS ANGELES E DELLE SUE BATTAGLIE AFFICHE’ FOSSERO PUBLICATI I FASCICOLI DEI PRETI PEDOFILI………..BATTAGLIA PERSO PERCHE’SECONDO LA CORTE DI APPELLO DEGLI USA HA VIETATO LA PUBLICAZIONE
    Una versione alternativa di questi fatti è stata proposta dal Los Angeles Times, un quotidiano di cui l’Arcidiocesi di Los Angeles ha ripetutamente denunciato il pregiudizio anticattolico, e cui ha risposto sul caso O’Grady con una dichiarazione ufficiale in cui afferma di “avere ormai perso il conto delle volte” in cui il Times ha diffuso su quel caso “notizie vecchie di dieci anni” e “affermazioni basate esclusivamente su persone che hanno legami (…) con gli avvocati delle parti attrici (nella causa civile)”. L’Arcidiocesi fa notare che si è battuta per pubblicare, anche a mezzo Internet, i documenti delle cause civili e in particolare i proffer, cioè i fascicoli che mostrano che cosa le diocesi cattoliche sapevano dei casi di pedofilia in genere e del caso O’Grady in particolare, e quali misure furono prese: ma un ordine della Corte d’Appello dello Stato della California del 22 settembre 2005 ha vietato questa pubblicazione per ragioni di privacy, ancorché non vieti alle diocesi di mettere le informazioni e i documenti a disposizioni di studiosi e altri che abbiano valide ragioni per conoscerle. La riservatezza qui non dipende da un desiderio della Chiesa di nascondere informazioni – al contrario, la Chiesa si è battuta in tribunale per renderle pubbliche – ma da un ordine del giudice. I fatti che emergono dai documenti che la Chiesa vorrebbe, ma non può, pubblicare e di cui hanno comunque tenuto conto i giudici di appello, smentiscono il Los Angeles Times su una serie di punti cruciali. Premesso che la Chiesa non è il KGB e non ha un sistema di fascicoli segreti sui suoi preti, il cardinale Mahony quando divenne vescovo di Stockton non fu informato dell’incidente del 1976 relativo a O’Grady. Certamente, con il senno di poi, si può dire che questo incidente fosse stato sottovalutato dal precedente vescovo: ma l’affermazione del Los Angeles Times secondo cui Mahony lo conosceva (mentre il cardinale afferma il contrario) non è sostanziata da nessun documento. Quanto all’episodio del 1984, anzitutto il Los Angeles Times – incautamente ripreso, senza tenere conto delle polemiche che lo hanno coinvolto, anche da alcuni fonte italiane – almeno, a differenza del documentario Sex Crimes and the Vatican, ammette che la Chiesa denunciò immediatamente O’Grady alla polizia.
    F)SULLA PRESUNTA ACCUSA CONTRO IL PAPA DEL TRIBUNALE DEL TEXAS VI ALLEGO UN ARTICOLO INTERESSANTE CHE VI FARA’ CAPIRE CHE SI TRATTA DI UNA CITAZIONE DA PARTE DI UNO STUDIO LEGALE CHE DIFENDE UN SUO ASSISTITO AL FINE DI OTTENERE IL MASSIMO GUADAGNO………AH CITAZIONE SAPETE COSA VUOL DIRE??? NON CONFONDETELA CON UN’ACCUSA……RATZINGER COME PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE DELLA DOTTRNA E LA FEDE FU CITATO PER UN CASO DI PEDOFILIA COMMESSO DA UN SEMINARISTA COME CAPO DI UN’ISTITUZIONE A CUI VENIVA CHIESTO UN RISARCIMENTO PER MILIONI DI DOLLARI………..
    Il documento è di massimo introvigne e può sembrare di parte vi esorto dunque a trovare documentazioni che dicano il contario e cioè che dimostrino qualcosa di diverso…………..
    In questi giorni leggiamo spesso che il cardinale Joseph Ratzinger sarebbe stato “incriminato” nel 2005 in Texas per avere “protetto i preti pedofili”, e si sarebbe salvato solo perché, eletto Papa, avrebbe iniziato a godere dell’immunità in quanto capo di Stato estero.

    Si tratta dell’ennesima bufala, lanciata dal parlamentare anticlericale Maurizio Turco e ripresa dal matematico e attivista dell’ateismo militante Piergiorgio Odifreddi. Va bene non conoscere il diritto canonico, ma qualche modesta informazione sul diritto in genere si richiede a chiunque voglia interloquire su questioni del genere.

    Anche molti studenti medi – ma, sembra, non Turco e Odifreddi – conoscono la differenza fra diritto civile e diritto penale. Nelle cause penali si è “incriminati” per avere commesso un reato. Nelle cause civili si è “citati” in giudizio (non incriminati) da qualcuno che pensa di avere subito un torto.

    Mentre si è incriminati dopo un’indagine, che può originare da una querela di parte ma dove una pubblica autorità indaga sul caso e decide che vi sono almeno indizi di un possibile reato, per essere citati in una causa civile basta che un avvocato si rechi da un ufficiale giudiziario con le carte e i bolli in regola.

    Così può avvenire che sia citato letteralmente chiunque. La citazione non implica nessun accertamento delle ragioni e dei torti (dunque, della fondatezza della citazione stessa), che semmai verrà dopo. Negli Stati Uniti in un caso famoso qualcuno citò perfino “Satana e i suoi diavoli”: problemi di notifica e di giurisdizione portarono al rigetto delle domande, ma la citazione era partita con tutti i timbri e i bolli in regola.

    Dopo queste premesse che ribadiscono l’ovvio, ci chiediamo: nel caso deciso il 22 dicembre 2005 a Houston (Texas) dal giudice Lee Rosenthal il cardinale Joseph Ratzinger era stato “incriminato”? La risposta è no. Il cardinale Ratzinger era stato citato in giudizio dallo studio legale Kahn Merritt & Allen in una causa civile relativa a danni reclamati all’Arcidiocesi di Houston da persone che si asserivano molestate sessualmente da un seminarista della stessa Arcidiocesi, Juan Carlos Patino-Arango. L’ex-seminarista è anche oggetto di una diversa causa penale, con la quale però il cardinale Ratzinger non c’entra nulla. La mossa dello studio Kahn mirava evidentemente a massimizzare l’importo dei danni esigibili, sia coinvolgendo le casse della Santa Sede sia creando la massima risonanza mediatica intorno al caso. Su parere (obbligatorio) del Dipartimento di Stato cui ha ritenuto di conformarsi, il giudice Rosenthal ha ritenuto improcedibile la citazione contro il cardinale Ratzinger in quanto rivolta contro un capo di Stato estero. Peraltro, lo studio Kahn non inventava nulla. In passato studi legali creativi avevano già cercato di citare Giovanni Paolo II e la Congregazione per la dottrina della fede per danni, senza mai ottenere soddisfazione dai giudici per una vasta gamma di ragioni procedurali.

    Comunque sia, la parola “incriminato” nella lingua italiana ha un senso specifico, che si riferisce a “crimini” e a processi penali. Le cause civili non c’entrano, e chi sostiene che l’attuale Papa Benedetto XVI è stato incriminato in Texas o mente sapendo di mentire o manifesta una vera e propria idiosincrasia quando si tratta di questioni giuridiche anche molto semplici.

    G) tranquilli è l ultimo punto……in giro, nei blog cosi’ come nelle bocche degli accusatori gira la voce ci siano stati 4500 reati accertati di preti pedofili solo in america……FALSO anche questo…….ci sono stati 4392 atti di accusa con relative INDAGINI DA PARTE DELLE AUTORITA’COMPETENTI E MI RIFERISCO SEMPRE ALLA POLIZIA…….DI QUESTI SONO STATI ACCUSATI PER AVER COMMESSO IL FATTO SOLO UN CENTINAIO DI PRETI E VI SPIEGO SUBITO IL PERCHE’…….ci fu un boom in america di questi processi con un solo pretesto::: SOLDI SOLDI SOLDI…..sapevate che per ognuno di questo casi accertati la chiesa ha sborsato milioni di dollari dovendo vendere anche proprietà ecclesiali per far fronte a queste voragini???? E secondo voi, ma questo è un mio parere personale, QUANTI DI QUESTI 4392 ACCUSATORI MIRAVANO AI SOLDI???? ANCHE IL GIORNALE DA CUI PROVENIVA LA FONTE DI QUESTI CASI HA AVUTO CRITICHE E SAPETE PERCHE’??? HA CITATO 4500 CASI DI PRESUNTE ACCUSE, NON HA DETTO CHE I REATI EFFETTIVAMENTE COMMESSI ERANO SOLO UN CENTINAIO E UDITE UDITE HA OMESSO DI DARE COMUNICAZIONE DI NUMEROSI PRETI CONDANNATI INGIUSTAMENTE E POI SCAGIONATI………………………PER FINIRE PER CIO’ CHE RIGUARDA I PRETI CHE SAREBBERO OCCULTATI IN VATICANO,I 7 PRETI FAMOSI CHE IL PAPA PROTEGGE SAPPIATE INNANZITUTTO CHE SI TROVANO IN ITALIA e NON AL VATICANO,SONO FUGGITI DAI LORO PAESI DOPO ESSERE STATI ACCUSATI E CHE HANNO CAUSE IN CORSO CON L’ITALIA PER L’ESTRADIZIONE……UNO DI LORO HA GIA’PERSO IL PROCESSO DI PRIMO GRADO E SE L’APPELLO CONFERMERA’ VERRA’ RIMANDATO A CASA DOVE A QUANTO HO CAPITO LO ASPETTA LA PENA DI MORTE…….GLI ALTRI NON SONO NASCOSTI E ASPETANO UN PROCESSO SIMILE MENTRE UNO E’FUGGITO E DI CERTO NON SI TROVA NELLA STANZA DA LETTO DEL PAPA……………..COSA VOGLIAMO CHE IL PAPA LI PRENDA DI FORZA E LI METTA IN UN AEREO????SECONDO LA LEGGE ITALIANA SE NON SBAGLIO QUESTO E’ REATO,ah PER ESSERE CHIARI AL PAPA QUESTI ELEMENTI FANNO PIU’SCHIFO CHE A TUTTI NOI MESSI ASSIEME

    HO FINITO……..

  17. scusate se mi rinserisco, dimenticavo di citare il de delictus il testo promanato nel 2001……essa è una direttiva inviata ai vescovi di tutto il mondo che implica che per la causa apostolica che è cosa ben diversa dalla causa civile il tribunale di competenza è quello della congragazione delle dottrina che si riserva il segrato pontificio nel corso della causa(apostolica e non penale dello stato)……quindi non inficia i canoni della crimen sollicitationis ma implica solamente un cambio di giurisdizione per ciò che riguarda la causa apostolica……di tutto ciò si può trovare conferma nelle parole del card. Fisichella durante la puntata di annozero o ci si può rivolgere a qualsiasi esperto di diritto canonico…….saluti

  18. grazie a te giacomo anche per il tuo primo commento……non pretendo di essere chissà quale esperto ma credo che almeno un minimo di informazione prima di publicare un documentario che contiene accuse veramente pesanti doveva essere fatto da parte di tutte le persone che l hanno publicato…..evidentemente il fatto di publicare un documento di accusa al Papa in questo momento politico porta tanti click e tanti accessi ai siti e questo naturalmente si concretizza in tanti bei soldoni per chi li gestisce…..oltra a chi naturalmente li ha strumentalizzati per interessi politici…….saluti…

  19. sarà vero

    ma non è una bufala!!!!

    mettere la testa sotto la sabbia è da struzzi
    e non ripara certo certe schifezze

    MA VOI COSA FARESTE SE CAPITASSE A VOI?

    SARESTE IN GRADO DI PERDONARE E DI RIPRENDERE IN MANO LE VOSTRE VITE IN MODO SERENO???

    SE SONO BUFALE PER SCREDITARE LA CHIESA

    LA VITTIME COSA SONO? GRANELLI DI SABBIA SENZA VALORE???

    PER SAYS

    SBAGLIO SICURAMENTE MA LO STATO VATICANO MI SEMBRA O SI AVVALE ANCHE DI ALTRE FIGURE CHE NON SONO SUORE PRETI FRATI ECC….???
    FORSE POTREBBERO FARSI CARICO DI PRENDERE QUESTI PERSONAGGI PER LE ORECCHIE E CONSEGNARLI ALLA GIUSTIZIA NEL GIRO DI BREVE

    FORSE COSì LA CHIESA POTREBBE ANCHE RISCATTARSI

    COMUNQUE CHIEDERE SCUSA E ACCOMPAGNARE LE PAROLE AD I FATTI E’ DIFFICILE

  20. Tutte le vittime meritano la più grande solidarietà e aiuto da parte di tutti, i casi di pedofilia fanno schifo e fosse x me li rinchiuderei in galera a vita,senza possibilità di grazie e sconti di pena…………..ti esprimo la mia più grande solidarietà se per davvero hai subito abusi,non sai quante volte ho pensato a ciò che una vittima di un abuso ha dovuto sopportare ed è per questo che mi ha tanto preso questo argomento sotto tutti i punti di vista……sto pensando di aprire un blog per poter denunciare liberamente tutto ciò che può riduardare la pedofilia…..siti pedopornigrafici,denunce libere, testimonianze ecc ecc ma non posso condividere quello che dici su ciò che possono fare gli avvocati della Chiesa….quei porci(e mi riferisco ai preti pedofili che sono scappati a roma) se la sono pensata proprio bene….sono andati in causa di estradazione,ognuno di loro si fa difendere da uno o più avvocati,per pagarli si sono messi addirittura a lavorare dato che il vaticano non li sostiene più,confidando nelle lungaggini dei processi sperano di tirarsela il più possibile…..non è semplice come sembra,noi dal canto nostro,potremmo organizzare una manifestazione per mettere pressione allo stato affinkè questi processi possano finire nel più breve termine possibile…….più di questo per noi è umanamente impossibile fare qualcosa,quando ci si mettono avanti processi e cause purtroppo non la si finisce più, la giustizia deve fare il suo corso dicono….x certe cose come cause di estradizione che riguardano criminali scappati dai paesi di origine si potrebbe prevedere una via privileggiata affinkè il processo termini prima…..a te sembrerebbe una buona idea questa?….aspetto una tua risposta, un saluto e un abbraccio…….

  21. Le vittime hanno prima di tutto diritto ad ottenere giustizia.

    Il fatto che ci siano preti i quali approfittano del sacerdozio per compiere crimini efferati è gravissimo.

    Come spiegato da Gan, Il ““Crimen Sollicitationis” è precisamente una direttiva emanata dalla Congregazione per la dottrina della fede (prima che vi entrasse Ratzinger) per contrastare questo fenomeno gravissimo. Il filmato è una bufala nel suo tentativo di dimostrare che la Chiesa come istituzione protegge e copre i preti pedofili.

    Purtroppo molti abusi avvengono nelle scuole. Come mai non si accusa la scuola come istituzione?

    Purtroppo gran parte degli abusi avvengono in famiglia. Bisogna combatterli con tutte le energie e punirli con severità. Non credo però che, per questi gravissimi episodi, si debba mettere in discussione la famiglia come istituzione fondante della società.

  22. Gan dice:

    “… CHIUDO DICENDO L’ULTIMA COSA A TUTTI COLORO I QUALI ODIANO LA CHIESA …”

    Mi scuso col buon vecchio Luca, ma visto che mi sento tirato in ballo devo andare un poco OT.

    Non occorre prendere alcun pretesto, la tua chiesa è già una cloaca a cielo aperto di per se. Potrei portarti degli esempi pratici, vissuti in prima persona, ma non mi va di condividere la mia vita con un papista ipersensibile.

    “… quel bambino è stato lasciato libero di fare una scelta o lo si è condizionato privandolo della sua capacità di cognizione …”

    Io prendo un bambino, a 4 mesi gli bagno la testa se no va all’inferno. A 2 anni gli dico che c’è un supereroe che veglia su di noi, ma non si fa mai vedere, e che bisogna seguire alla lettera un manuale d’istruzioni che ci ha lasciato altrimenti si va all’inferno. A 4 anni comincio a spedirlo in un posto grande e freddo dove ci si deve annoiare per un’ora, sennò va all’inferno. A 6 anni lo spedisco ad imparare il manuale d’istruzioni, e lì gli spiegano che aveva sbagliato tutto perché alcune cose vanno interpretate, sennò va all’inferno.

    CON CHE CORAGGIO MI VIENI A PARLARE DI PLAGIO, CRISTIANO?

    “… QUI CE IN BALLO LA VERITA’ E DICO LA VERITA’ CHE NON DEVE ESSERE UN BELLA PAROLA AD EFFETTO DA UTILIZZARE QUANDO FA COMODO …”

    Il bambino cresce e studia il manuale. Fra le altre cose, c’è scritta la storia del figlio del supereroe, un tale chiamato Gesù. In gamba il tipo, pensa, se ne va in giro senza niente, è sagace, pacato, alla mano: piace, e la gente lo segue. Il ragazzo, perché ora è cresciuto, va a Cremona e vede il torrazzo, la piazza, il duomo. Sarà costato una marea di soldi fare questo (e intanto pensa al tipo, che diceva che era più facile che un cammello passasse nella cruna di un ago che un ricco entrasse nel regno dei cieli). Entra nel duomo e vede i baracchini delle informazioni – 1 euro -, le candele elettriche – 1 euro – e l’incenso – 1 euro – e pensa al tipo che rovesciava le bancarelle dei mercanti nella sinagoga. Se ne va a casa e vede la messa in Vaticano in televisione: sfarzo e spreco in ogni dove (beati i poveri in spirito) e tutti quei moralisti pasciuti, impettiti nelle loro mantelle d’ermellino filate d’oro, che se ne vanno in giro coi lacchè alle costole (molti che sono i primi saranno ultimi).

    E UN SOSTENITORE DELL’ISTITUZIONE IPOCRITA PER ECCELLENZA PARLA DI VERITA’?

    Per cortesia Gan, prima di portare un vessillo guarda se riesci a sostenerne il peso.

    Sulla questione pedopreti non so un carajo, ma sul fatto che la Chiesa sia maestra somma di insabbiamenti e travisazioni non v’è dubbio (il crack del banco Ambrosiano docet).

  23. non so perchè oggi a distanza di mesi ho ricevuto questo post

    forse un motivo c è

    DEVO CHIEDERE DI NON FAR FINTA DI NULLA
    di non girarsi dall?altra parte e far finta di non vedere

    UN BAMBINO CHE CHIEDE AIUTO SI VEDE

    oggi ascoltavo un telefilm americano
    il tema era la pedofilia

    ebbene un Pedofilo nella SUA VITA in media collezziona 160 vittime

    160 vite ROVINATE

    dove non si ha più una vita sessuale serena ed equilibrata

    un vita dove da vittima diventi carnefice

    oppure da vittima rimani vittima anche in età adulta, perchè rimani preda

    comunque sia

    la PEDOFILIA HA UN COMPLICE ALTRETTANTO COLPEVOLE: IL SILENZIO!!!!

    Quello che ha detto il Papa in America è un insulto
    proprio perchè ha dato asilo a delle belve che coperte dall’abito talare hanno schifato in giro

  24. Gan si dimentica di dire che l’obbligo di denuncia da parte della vittima dello stupro si riferisce non alle autorità giudiziarie, ma alle autorità ecclesiastiche, le quali come da prassi consolidata (ne ho avuto un esempio nella mia piccola città) il trasferiscono il prete e l’episodio viene insabbiato.
    Ho seguito un caso di un ragazzo che, violentato ripetutamente da un prete quando era piccolo e in orfanotrofio, ha denunciato il prete una volta raggiunta la maggiore età e chiesto un risarcimento di -udite udite- 40 mila euro. Il prete accusato confessò e patteggiò la pena, ma la Curia fece causa al ragazzo chiedendo un indennizzo di 200 mila euro, per avere infangato il “buon nome” della Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *