Digital divide

 Campagna ctrl-z

In questo documento prodotto da Eurostat (l’agenzia di statische della UE), si stimano le capacita’ informatiche dei cittadini europei.

Dategli un’occhiata perche’ la tabella sugli skill informatici e’ impietosa. In Italia il 64% delle donne ed il 54% degli uomini e’ informaticamente analfabeta. Questo vuol dire che siamo al penultimo posto in Europa. Peggio di noi solo la Bulgaria.

Non c’e’ da meravigliarsi quindi se in altri Paesi si possono fare delle campagne pubblicitarie come questa (grazie a Marco Camisani Calzolari per la segnalazione), mentre da noi Stefano Epifani chiedendo ad uno studente di informatica cosa sia un ipertesto si sente rispondere cosi’.

In fondo pero’ non tutto e’ da buttare: noi abbiamo l’insuperabile blog di Flavia Vento.

4 pensieri riguardo “Digital divide”

  1. Ciao Luca!
    Rispetto al sito di Flavia Vento che su tua istigazione ho appena visitato: la cosa più bella di tutte è il pay off: “Per un Mondo Migliore”. Impagabile

  2. Ragazzi devo proprio spiegarvi che la fanciulla ha attributi che tirano molto più del bit?

    Al riguardo del divario sarebbe molto interessante sapere se ce’ una differenza sostanziale tra nord e sud.

    bob

  3. Assolutamente impagabile: “manifestazione
    non sto giocando..il 22 settembre ore 11 campidoglio manifestazione per i canili,gli animali nei circhi,la guerra,le prostitute,e tutto cio’ che fa schifo in questo paese.io ci saro’ .venite numerosi vi prego.”

    @roberto: in effetti non ho mai visto statistiche decenti fatte per regione italiana. Temo che il nostro divario digitale interno sia una voragine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *