Un americano a Roma

Un americano a Roma

Eccomi anche io. La blogosfera da oggi sara’ un po’ piu’ grande. E se qualcuno mi vuole seguire dovra’ abituarsi ai miei accenti ad apostrofo. Si’, perche’ scrivo da una tastiera americana e trovare le lettere accentate qui e’ proprio proibitivo. Perche’ compro pc con la tastiera americana e’ un altro aspetto e forse sara’ l’oggetto del mio prossimo post. Chi lo sa. Un tale tempo fa cantava “Tu vuo fa’ l’americano”. E cosa di meglio per iniziare a prendersi in giro che non il mitico Albertone? Kansas City…

Un pensiero riguardo “Un americano a Roma”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *